Bioedilizia Bellinzona

Bioedilizia Bellinzona e concetto dell’eco sostenibilità.

Bioedilizia Bellinzona, si è sviluppata a partire dal millenovecentosessanta in concomitanza del verificarsi di:

  • Sviluppo delle idee ecologiste nel mondo.
  • La nascita, nell’opinione generale, di preoccupazioni legate al continuo inquinamento crescente.
  • Problemi di rifornimento legata ai combustibili fossili quali petrolio e suoi derivati.

Che cos’è la Bioedilizia Bellinzona.

L’architettura sostenibile fa proprio il principio del risparmio di risorse e conseguente minima produzione di inquinamento in tutte le fasi del ciclo di vita dell’immobile in oggetto. Il termine “sostenibile” si riferisce alla ricerca delle soluzioni costruttive che massimizzano il benessere garantendo contemporaneamente alle future generazioni la possibilità di conseguire lo stesso risultato. Il cardine fondamentale è dato dalla consapevolezza che le risorse sono limitate. Attuale infatti è la ricerca di sostanze da utilizzare nell’edilizia che abbiano un impatto favorevole con l’eco-sostenibilità, il materiale migliore risulta essere il legno e i suoi derivati.

Il ciclo di vita di un’immobile.

Consideriamo che un unità immobiliare consuma energia durante tutto il suo ciclo di vita, dal reperimento delle materie prime per la produzione dei materiali edilizi, fino al momento della sua dismissione. Le fasi, in dettaglio, sono le seguenti:

  • L’estrazione e il successivo trasporto delle materie prime.
  • La trasformazione delle materie in derivati ovvero semilavorati o prodotti finiti.
  • Costruzione del fabbricato come da progetto precedentemente realizzato.
  • Il periodo di utilizzo dell’edificio con il funzionamento degli impianti e le manutenzioni dei vari componenti.
  • La fine dell’utilizzo che spesso porta alla demolizione dell’unità abitativa.

Bioedilizia Bellinzona e problema dei consumi energetici.

Uno dei tanti problemi che l’architettura sostenibile si pone come obiettivo è quello di evitare la mancanza di fonti energetiche per le generazioni future. Esso è un problema perché potrebbe portare a far sì che le fonti energetiche in un  futuro non troppo lontano scarseggino. È necessario quindi fare delle distinzioni tra i tipi di fonti le quali possono essere di tipo rinnovabile o non rinnovabile.

Energia non rinnovabile.

E’ data dai “combustibili fissili” e “combustibili fossili”. Questi ultimi includono petrolio e gas naturali come il metano. Gli effetti generati dall’utilizzo di questa energia sono spesso devastanti infatti essi rilascia una considerevole quantità di biossido di carbonio, la quale danneggia fortemente l’atmosfera.

Energia rinnovabile.

Le fonti rinnovabili invece sono state tra le prime a essere sfruttate dall’uomo e sono varie. Si può citare senza ombra di dubbio la legna, o in generale le biomasse oltre energia di tipo eolico, idraulica e solare. Il vantaggio che si può trarre dalle fonti rinnovabili rispetto ai combustibili fossili è quello di ridurre al minimo le emissioni di anidride carbonica. La segheria Tognella si pone come obiettivo la limitazione dei consumi energetici unitamente all’impiego dei migliori materiali isolanti naturali come il legno.

Approfondimenti.

Contatti.

Se stai cercando una realtà imprenditoriale seria per avere un preventivo e dei chiarimenti non esitare a contattarci allo 0331 768273 oppure invia una e-mail a info@segheriatognella.it. Saremo lieti di darti tutti i chiarimenti necessari sulla bioedilizia  Bellinzona, siamo ad Arsago Seprio, provincia di Varese in via Macchi 8.

bioedilizia varese